Finché c'è trippa - Spazio Guido Tommasi Editore

Milano - 2019

Inaugura il 17 dicembre 2019, allo spazio Guido Tommasi Editore -Largo Richini di Milano- , la mostra evento delle opere del fotografo di food e still life Marco Varoli, inserite nel volume Finché c'è  trippa, edito Guido Tommasi Editore, scritto dal cuoco Diego Rossi e dalla giornalista Barbara Giglioli, con le illustrazioni di Gianluca Biscalchin.

Un volume con oltre 60 ricette, consigli pratici e spiegazioni semplici che travalica i confini dei libri di cucina in cui vi siete imbattuti finora, ponendosi come un vero e proprio inno al quinto quarto: cibo buono e sano, economico ma soprattutto legato ai ricordi d'infanzia degli autori. Ad arricchire le 224 pagine della pubblicazione, le fotografie di Marco Varoli, fotografo di food e still life. 

Scettici culinari mettetevi il cuore in pace, mangiatori emozionali seriali non perdetevi quest'occasione: le fotografie di Marco Varoli cattureranno il vostro sguardo catapultandovi irrimediabilmente nel racconto viscerale della cucina proposta da Rossi e Giglioli. Si parla di interiora e viscere ma non aspettatevi nulla di splatter, allo spazio Guido Tommasi sarà in mostra l'eleganza del cibo semplice, catturato dall'obiettivo nella sua prelibata essenza. 

Così la monografica degli scatti di Varoli per Finché c'è trippa vi farà fare un percorso visivo schietto, lo stesso che accompagna il volume, con un'ode emozionale alle frattaglie, passate sapientemente per le mani del cuoco veneto di Trippa a Milano, declinate in ricette che spaziano dalle più conosciute ricavate da animali da cortile, alle frattaglie di mare sino ad arrivare alle frattaglie erotiche e agli archetipi. Varoli ha seguito passo passo il lavoro fatto, tra trasferte rurali, allevamenti e cucine, arrivando ad offrire un prodotto che cattura il punto nella sua essenza più ancestrale: la valorizzazione del quinto quarto, della vita di campagna e degli animali che, trattati con rispetto, offrono una materia prima pulita, che coniuga la saggezza sostenibile contadina con l'avanguardia della cucina moderna di Rossi. Una monografica con scatti dove la cifra stilistica di Marco Varoli è ormai riconoscibile: tagli, ambientazioni, cromatismi, essenzialità e tecnicismo che parlano in modo diretto a chi vi si approccia, svelando il protagonista della fotografia e, allo stesso tempo, lasciando allo sguardo sempre qualcosa di sospeso, che fa viaggiare la fantasia e la memoria di ognuno. 

IDfood - the food pictures the cook

Milano 2015 - Parigi 2016

IDfood- The Food Pictures the Cook is a photograhy project that explores the symbiosis between food and Chef’s identity.

A work that with the help of Marco Varoli’s photography and Gaia Bortolussi’s interviews tries to demonstrate how the food can reflect the Chef’s identity, and from this

point of view, it provides some interpretations of this connection.

It is important to stress the fact that food is not only nourishment, but something more. The food is an experience that implies more senses: you look at it, you touch it, you smell it, you taste it.

It’s not an unidirectional art, it is based instead, on the reciprocity between who produces and who consumes. It implies an energy transfer, therefore, it is important for who prepares the dish to witness a complete culinary experience.

With the help of dyptich photography , supported and enriched with the interviews, we wanted to emphasize on the concept that stays at the base of a Chef’s work, this way giving them the opportunity to reveal the respect for the material culture, the alimentary customs and the use of the ingredients and techniques in the composition of the culinary creations presented in IDfood.

A certain affirmation of the Identity of the Chef that distinguishes beyond the superficial: where is he from, who is he, and what he wants to transmit.

Emphasizing this way on the fact that the identity of a dish always gives hints to the person who sees and tastes it, about the person who created it. One can taste the background of the Chef throughout the dishes he creates.

The visual aspects of his creation thus, becomes his signature.

Copyright 2020 Marco Varoli | All Rights Reserved p.iva 03268300120